LAURA MERCIER Sateen Eye Colour

Laura Mercier Eyeshadow

Oggi parliamo della nostra e vostra amata Laura Mercier, in particolare del suo Sateen Eye Colour nella colorazione “Kir Royal“.

Diciamolo, Laura difficilmente ne sbaglia una e anche questo ombretto color melanzana ne è una prova!

Come dice il nome, l’ombretto in questione è un satin: luminoso, ma non glitterato per intenderci, pigmentato e per nulla polveroso (paradossalmente sono più polverosi gli ombretti di Urban Decay), anche senza primer ha un’ottima durata sulla palpebra e il colore è meraviglioso.

Su un ombretto in realtà non c’è molto da dire, ma ci tenevo a fare questo post perchè sicuramente è un ottimo prodotto che vale la pena provare, anche in molte altre colorazioni e finish che potete trovare sul sito ufficiale per farvi un’idea: www.lauramercier.com/eyeshadow

Laura Mercier Eyeshadow

Laura Mercier Eyeshadow

Laura Mercier Eyeshadow

Marti

Annunci

QOTD – Marc Jacobs

“I always find beauty in things that are odd and imperfect. They are much more interesting.”

Marc deve averlo detto prima di vedere il mega brufolo che mi è spuntato sul mento.

Marti

LIERAC Trattamento anti-cellulite

Devo dire che, purtroppo o per fortuna, negli ultimi 10 mesi della mia vita, m’è presa la fissa della cellulite e per questa ragione ho iniziato a sputtanare, perchè qui si tratta nient’altro che di S P U T T A N A R E, fior fior di quattrini su due prodottini in particolare.
Sto parlando del Body Slim Siero Gel Snellente Express e il Body Slim Tripla Azione Concentrato Snellente Levigante.

Prima di raccontarvi la mia esperienza, ci tengo a dirvi che avrei voluto scrivere questo post già qualche mese fa, solo che ho deciso che avrei voluto prolungare l’utilizzo di questi prodotti ulteriormente per verificare se effettivamente ci fosse un miglioramento.
Inoltre ho sempre rimandato anche perché ritenevo fosse giusto non liquidare con due frasi messe in croce un post di questa portata, ma scriverne uno bello dettagliato. Oggi mi ritrovo invece a poter dire poco e nulla a riguardo. Capirete il motivo continuando a leggere, ma comunque cercherò di essere esaustiva e il più obiettiva possibile, anche se il mio spirito critico cercherà di prevalere.

Come iniziare? Bu, sinceramente non lo so neanch’io. Sono sempre stata MOLTO scettica nei confronti di queste creme che promettono miracoli e continuo ad esserlo, anche se penso che un’alimentazione sana ed equilibrata (bevendo tantissima acqua soprattutto), l’attività fisica e una buona crema possano aiutare a migliorare (non eliminare) l’anticristo che abbiamo dai fianchi in giù ed è proprio con questa aspettativa che ho acquistato il prodotto (ci tengo a sottolinearlo per motivare preventivamente le mie critiche a riguardo: non mi aspettavo affatto che la mia cellulite scomparisse magicamente nel nulla).

Scusate se ho parlato al plurale includendovi nella categoria delle tristi posseditrici di cellulite, ma il 99% delle donne è afflitta purtroppo da questa dolorosa piaga, tranne Belen Rodriguez e Platinette, la prima per motivi che ancora mi sono sconosciuti.
Premesso ciò vi descrivo e vi dico cosa penso dei miei due acquisti.

1. LIERAC Body Slim Siero Gel Snellente Express

Body Slim Siero Gel Snellente

CARATTERISTICHE

  • Caffeina attiva 10%;
  • Estratto di zenzero booster di caffeina 4%;
  • WTB System 2% (Brevetto Lierac);
  • Agenti criotermici.

RISULTATI

  • Pelle visibilmente più liscia, più soda e più tonica;
  • Efficacia centimetrica misurata su cosce, glutei, fianchi e addome;
  • Risultati paragonabili a quelli di una tecnica di lipomassaggio estetico.

2. LIERAC Body Slim Tripla Azione Concentrato Snellente Levigante

Body Slim Tripla Azione

CARATTERISTICHE

  • WTB System, un composto esclusivo di Lierac che comprende 3 principi attivi:
    • Lotus indiano;
    • Salice bianco;
    • Peptide biotecnologico.
  • LIPO-REVERSE, che aiuta a ridurre la cellulite e ad aumentare la tonicità dei tessuti:
    • Caffeina attiva 10%;
    • Complesso di Glaucina 2,5%;
  • ESTRATTO DI SAMBUCO, che possiede un’azione drenante.

RISULTATI

  • Migliora la qualità della pelle;
  • Diminuzione della “buccia d’arancia”;
  • Effetto rimodellante su cosce e fianchi;
  • Pelle più tonica.

°   °   °

Tra i due prodotti, il primo citato è stato sicuramente quello che mi ha dato più soddisfazioni. Preciso che durante l’utilizzo di entrambi (non insieme ovviamente, finito il siero ho acquistato la crema), andavo in palestra in media 3 volte a settimana, bevevo molta acqua e tenevo un’alimentazione più che corretta (no alcool o bevande gassate o zuccherate, nessun dolce, poco sale e pochi condimenti), tranquille non ero in un gulag e psicologicamente sto benissimo :P.

Dopo molti mesi di utilizzo di entrambi i prodotti ho notato un leggero miglioramento delle mie condizioni che a tutt’oggi non so dirvi se sia dovuto effettivamente alla crema o al mio stile di vita più salutare oppure semplicemente se il fatto di avere adottato determinati comportamenti mi abbia indotto a vedere un miglioramento magari inesistente.

Mi dispiace se quello che vi ho appena detto non vi sia di molto aiuto, ma in tutta onestà, non posso gridare al miracolo. Penso sicuramente che quelle della Lierac siano le migliori creme anticellulite sul mercato, considerando l’alta percentuale di caffeina (principio arrivo che permette lo scioglimento dell’accumulo di grasso) che rilasciano rispetto ad altri trattamenti, ma non si può pensare che il solo utilizzo di questo tipo di prodotto possa risolvere il vostro problema. La soluzione probabilmente non esiste, ma i miglioramenti possono esserci e devono partire dall’interno, come ho già detto, tenendo un’alimentazione sana (non solo per la cellulite, ma per la propria salute), facendo sport e non mi stancherò mai di ripeterlo: bevendo tanta acqua!

N.B.: Non sono una nutrizionista, né un’istruttrice, non ho competenze professionali nel settore, le opinioni ed i consigli che ho esposto sono frutto di una mia esperienza personale che mi sono fatta nel corso degli anni frequentando la palestra e informandomi. Non pretendo di insegnare niente a nessuno, né di dirvi cosa dovete e non dovete fare per stare bene. Non prendete quello che ho detto come una verità assoluta, ma come la testimonianza di una comune mortale che ha perlomeno provato ad avere il derrière liscio. ;)

Mi farebbe piacere sapere le vostre opinioni a riguardo, visto il tema abbastanza discusso.

Marti

Winter TAG

Oggi si rientra al lavoro, quindi vi lascio con un post leggero e sappiate che vi sono vicina in questo difficile momento. :P

Winter Tag

Con l’arrivo del vero freddo ho deciso di rispolverare un vecchio tag chiamato come dice il titolo appunto Winter Tag. E’ un tag abbastanza generico con domande tutte a sfondo invernale!

Non so se esiste la versione italiana, io mi sono presa la briga di tradurlo dall’inglese, quindi, di nuovo, perdonatemi se ho fatto mio un tag che non lo è. :)
Come avete capito coi tag mi piace procedere un po’ come mi pareXD, ma alla fine sono le risposte che contano, no?! :D

Nessuna regola in particolare: se vi piace e non l’avete ancora fatto, rubatemelo pure:)

Pronti? Attenti? Via!

1. I due prodotti beauty invernali preferiti?
M: Ovviamente il burrocacao per le labbra iperscrepolate e la crema mani!
S: Idem come sopra, ma aggiungo anche un buon olio corpo di quelli belli corposi onde evitare di dividersi in molecole!

2. I due capi d’abbigliamento invernali preferiti (fashion essentials)?
M: I guanti in pelle e il cappellino in lana. Looove them!
S: Cappellino, sciarpa, vestitini di maglia, shorts di pelle!

3. Che scarpe preferisci indossare d’inverno?
M: Ovviamente le sneakers che però metto 365 giorni l’anno perché sono un’invasata per quel tipo di scarpa e i biker boots che sono un must-have per comodità e portabilità!
S: Calde e comode… Stivali di ogni genere e sorta!

4. L’accessorio invernale preferito?
M: Un gatto delle nevi al guinzaglio. Boh non saprei proprio che dire (vedi domanda n.2)
S: Mutande di lana!!! XD No, scherzo… 

5. Smalto invernale preferito?
M: Per quest’anno tutti i toni del borgogna e rosso classico toda la vida!
S: Rosso Natale!

6. Cioccolata calda o sidro di mele (che poi in Italia chi cavolo se lo beve il sidroXD)?
M: Io direi nessuno dei due e opto per la camomilla a casa e un infuso ai frutti di bosco al bar.
S: Chai Tea con latte di avena!

7. Candela invernale preferita?
M: Il caminetto!
S: Sono fedele a “Clean Cotton” della Yankee Candles 365 giorni l’anno!

8. Snowboard o sci?
M: Nessuno dei due: lotta con le palle di neve!
S: Divaning…

9. Film preferito di Natale/delle festività?
M: A Christmas Carol: quante lacrime :°°°(
S: Quando l’amore va in vacanza (The Holiday)

10. Qual è il tuo dolce invernale preferito?
M: Il p a n d o r oooooooooooo <3 <3 <3
S: Pandoro con crema di mascarpone!

11. Se dovessi chiedere a Babbo Natale una cosa che sei sicuro di ricevere, quale sarebbe (anche se non festeggi il Natale)?
M: Considerando che Babbo Natale non ha poteri magici e che la pace nel mondo l’hanno già chiesta in troppi senza evidenti risultati, direi la naked 1 della Urban Decay o eventualmente l’estrattore a freddo!
S: Diciamo che Babbo Natale l’ho battuto sul tempo regalandomi sia l’Ambient Lighting Palette sia l’Ambient Lighting Blush Palette della Hourglass!

12. Hai programmato qualcosa di divertente da fare questo inverno?
M: Macchè. Sto aspettando un miracolo!
S: Un sacco di divaning!

Marti

I 5 migliori sieri per il viso

serums

Sieri, sieri e sieri… Fra i prodotti di “ultima generazione” credo che solo i sieri abbiano preso un posto nella mia routine da cui sarà difficile scalzarli!

Per chi ancora non li avesse mai utilizzati, i sieri viso sono dei prodotti molto concentrati che vanno applicati prima della crema, dopo aver ben deterso il viso, mattina e/o sera. Le case produttrici affermano che fanno la differenza proprio perché sono formulazioni più “attive”.

Se volete approfondire l’argomento vi rimando ad un paio di articoli -in inglese- della mia beauty guru preferita, Caroline Hirons, che potete trovare qui e qui.

Personalmente ho visto delle notevoli differenze utilizzando un siero prima dell’applicazione della crema viso, e l’utilizzo del siero, da solo o combinato con altri sieri, mi permette di controllare meglio le mie problematiche classiche (pelle secca, sensibile con delle zone particolarmente infestate da punti neri che aspirano a diventare qualcosa di più!).

Non indugiamo oltre!

balanceMe Congested Skin Serum

balanceMe Congested Skin Serum

Questo siero è specifico per le imperfezioni, indipendentemente dal tipo di pelle. L’ho scoperto quest’estate e lo sto amando da allora. E’ un prodotto che consiglio a tutti, amiche, zie, mamme, nonne, cuggggine, cuggggini, cani, gatti, canarini, iguane…
La texture è ibrida, è fluida, ma anche gel, l’assorbimento è rapido e usato con regolarità aiuta veramente a tenere sotto controllo le zone più problematiche del viso senza irritare o seccare le zone normali.

Estée Lauder Advanced Night Repair

Estee Lauder Advanced Night Repair

Poco da fare, pare che sia il siero numero 1 al mondo, ed ho capito perché. E’ uno di quei prodotti indispensabili dai 25 anni in su, è rivoluzione in boccetta. E il suo prezzo, ahimè è ben proporzionato alla sua efficacia. Qualche goccia sul viso ben pulito la sera e nel giro di qualche settimana si assiste al miracolo.
Problemi di imperfezioni? Prime rughe? Colorito spento? Mancanza di idratazione? Pelle mista? Ipersensibilità? Agenti atmosferici? Scottature? Mancanza di tono? Tutto sparisce nel nulla!
E anche se il nome evoca un trattamento da notte, io lo metto pure al mattino (sì è talmente efficace che rientra nella lista “prodotti che userei anche per condirci l’insalata”).

L’assorbimento è immediato, gli effetti sulla pelle si vedono d-a-v-v-e-r-o, e anche se costa, i risultati sono tali che non subentra il senso di colpa da acquisto compulsivo. Tra l’altro bastano davvero poche gocce e quindi il flacone dura diversi mesi (anche un anno usandolo due volte al giorno).
Detto questo, se non sapete cosa farvi regalare per la prossima festa utile, potrebbe essere l’occasione giusta per provare cotanta efficacia sui vostri visini!

Bravura London 15% Glycolic Acid Treatment Gel

Bravura London 15% Glycolic Acid treatment Gel

Ormai molte di voi sapranno che sono assolutamente addicted all’acido glicolico. Non posso vivere senza, è decretato. La mia pelle s’imbizzarrisce se smetto di utilizzarlo, quindi non vedo perché farlo. Dopo i vari tonici e cleanser, durante le mie ricerche online mi sono imbattuta in questo brand (di cui vi parlerò specificatamente più avanti) e fra i prodotti ordinati c’era anche questo trattamento in gel al 15% di acido glicolico, adatto alle più svariate problematiche, dalle cicatrici ai punti neri, dall’iperpigmentazione alle piccole rughe, passando per pelle secca, grani di miglio, eccesso di sebo, etc etc etc.

Lo applico quando la mia pelle è particolarmente stressata, per eliminare punti neri o accelerare la guarigione di brufoletti e conseguenti cicatrici. L’acido glicolico di questo trattamento è parzialmente neutralizzato, ovvero il rilascio dell’acido è diluito nel tempo, altrimenti risulterebbe particolarmente irritante, ma ci tengo a precisare che comunque è piuttosto potente come prodotto e se non avete mai utilizzato prodotti a base di acido glicolico su base quotidiana potrebbe dar luogo a fenomeni di sensibilizzazione!!!
Se invece, come me, siete già belle inguaiate e non potete vivere senza AHA e BHA, è un prodotto che consiglio tantissimo, sia come siero, sia come trattamento locale.

Laura Mercier Multi-Vitamin Serum

Laura Mercier Multi-Vitamin Serum

Questo duo è un lusso. Arrivati a casa dopo l’ennesimo acquisto impulsivo, questi sieri combinati di Laura Mercier si sono dimostrati un ottimo alleato contro i primi freddi.

Di fatto sono un concentrato di vitamine (A, B3, B5, C, E) ed estratti vegetali (Avena, Soia, Karité, Balsamina, Tè Verde, Uva, Arancia) equamente divisi fra le due boccette. Il perché siano divisi proprio non me lo spiego, in ogni caso il rituale che precede l’applicazione è abbastanza catartico. Per il prezzo non proprio abbordabile direi però che nella formulazione ci sono un po’ troppi ingredienti da bollino rosso, ma siccome a Laura perdono tutto faccio finta di niente.
Il profumo è derivato direttamente dagli estratti vegetali (non c’è traccia di profumo o essenze in tutto l’inci), e mescolando i due sieri si sprigiona un buon aroma di arancia che al mattino (considerando che hanno siliconi preferisco usarli al mattino, come “difesa” per gli agenti atmosferici) risveglia i sensi!

Direi che sono dei buoni prodotti, lasciano la pelle morbida e si vede un “risveglio” della pelle in termini di colorito, luminosità e compattezza, ma non credo che li ricomprerò una volta finiti, e non me la sento nemmeno di consigliarveli, visto l’inci altalenante e il prezzo.
Se come me vi troverete a provarli in un corner Laura Mercier, fate attenzione, il profumo è ciò che scatenerà la vostra voglia di metter mano al portafoglio!!!

Collistar Hydra-Siero Uniformante

Collistar Hydra-Siero Uniformante

Ricordo di avere acquistato per la prima volta questo siero idratante più di un anno e mezzo fa, e da allora so che nelle situazioni di sicura disidratazione questo flacone viene via con me. D’estate lo uso più volte, anche sotto l’ombrellone, su viso e décolletè per mantenere l’idratazione, d’inverno è ottimo come base trucco, come siero da giorno, come prodotto d’emergenza sulle zone secche del viso (se ad esempio sono truccata ed in giro dalle prime luci dell’alba, durante la giornata invece di rinfrescare il trucco, picchietto qualche goccia di questo siero sulle zone più disidratate), va benissimo in caso di lunghi viaggi dove l’aria condizionata o il riscaldamento tirano fuori il peggio di noi…
Il potere idratante di questo siero è super, e allo stesso tempo è super leggero e lascia una sensazione di freschezza sulla pelle. Esiste in due formati, vi consiglio quello da viaggio perché è una di quelle cose che non dovrebbero mai mancare nelle nostre make-up bags!

Visto l’imbarazzo della scelta in profumeria e le mie mani bucate, non vedo l’ora di trasformare questa mia personalissima top 5 in almeno una top 10!

…e attendo i vostri consigli su quali sieri vi hanno sconvolto lo skincare!

Sara